Skip to: site menu | section menu | main content

::::: SEZIONE CIOFF® ITALIA :::::

::::: SEZIONE CIOFF® ITALIA :::::

Official Website - CIOFF® Italy
Sei in: Home > Albo dei Gruppi > I Burgisi di Marsala
Stampa questa pagina

I Burgisi di Marsala


Gruppo Folklorico I Burgisi di Marsala

Il Gruppo Folclorico Internazionale di danza e canti della Sicilia BURGISI di MARSALA, ex Torre Scibiliana, fondato dall'arch. GIUSEPPE COPPOLA, proviene dalla città di Marsala. Il Gruppo è riconosciuto di Interesse nazionale dal Ministero dei Beni Culturali di Roma. Sin dal 1988, anno della sua fondazione, ha rappresentato l'Italia in numerosi festival nel mondo raccogliendo lusinghieri consensi.
Gli spettacoli, si basano su canti e danze della più antica tradizione popolare siciliana. Il gruppo indossa i vestiti dei Ricchi Burgisi di epoca 800, finemente decorati a mano. Il gruppo è composto da circa 35 elementi tra coristi, musicisti, ballerini e solisti ed inoltre, attraverso le sue rappresentazioni porta nel mondo l'immagine della Sicilia antica.
I costumi maschili, il Burgisi era un ricco proprietario terriero abitante nel Borgo abito della festa, indossato per il matrimonio o per avvenimenti importanti quali battesimi, feste religiose, riunioni importanti, lutti, ecc. Il costume è composto da una giacca chiamata buggiacca e da un gillet chiamato cilleccu. Nella metà del 800 si è dato un tocco d'eleganza all'abito nel disegnare la buggiacca con la forma del cilleccu; ciò ha dato un tocco di distinzione e d'alta moda dell'epoca. Il pantalone a metà gamba risente ancora degli influssi della dominazione spagnola con gli spacchetti laterali a coprire le calze bianche di cotone tessute a mano. Tutto il costume è adornato da bottoni in argento.
I Costumi sono stati realizzati come quelli che indossavano nel tardo 800 siciliano i Ricchi Burgisi e solitamente si portavano per momenti di festa o celebrativi.
I costumi femminili si riferiscono alle spose o all'eleganza della festa. Sono composti, nella parte interna da una camicia, pittina, collegata ad un paio di mutandoni finemente lavorati: ricamati al traforo e adornati alle estremità, tra le pieghe, da nastrini dai colori gentili. Il corpetto del vestito è sagomato ai fianchi e valorizza i seni prosperosi della donna siciliana, indice di fecondità; è ricamato in oro o argento e riprende i temi dell'abbondanza...spighe, fiori, frutta, ecc. L'ampia gonna, in tessuto operato o in raso, è arricciata ai fianchi e viene parzialmente coperta sul davanti da un grembiule ricamato al tombolo, fantali, e riproduce soggetti sacri o frutta e uccelli. I capelli, chiusi alla nuca dal tuppu, una specie di nodo fatto con gli stessi capelli, vengono coperti da una mantellna in raso che riprende gli stessi ricami in oro del corpetto; oltre a mantenere un comportamento più castigato, la mantellina serve a valorizzare e a far risaltare il viso della donna, a facciuzza di cire, l'occhiuzzi niuri, la vucca di nenti o la vucca di rosa.


Responsabile
Giuseppe Coppola






Indirizzo
C.so Calatafini, 110/C
91025 Marsala (TP)






Tel. +39 0923 721432
Cell. +39 347 375 9031




E-mail coppolafolk@libero.it






Anno di fondazione
1988